Argo - Il trionfo dei tempi moderni – il polipropilene autoestinguente
Slovenian
English
Deutsch
Italiano
Cerca:

Il trionfo dei tempi moderni – il polipropilene autoestinguente

Il polipropilene è un polimero privo d’odore e colore, da leggermente trasparente sino ad opaco, facile da verniciare e in una moltitudine di colori. Le sue più rilevanti caratteristiche sono la grande resistenza alle sollecitazioni meccaniche e al azione di sostanze chimiche, molto resistente ai detersivi e tensioattivi anche alle alte temperature, alla salamoia di sali organici, agli acidi inorganici di bassa concentrazione, alle soluzioni basiche, alcol e alcuni oli. Non è resistente ai forti ossidanti, acido cloro solforico, oleum al 100 %, ai vapori d’acido nitrico e idrocarburi alogeni. Nello stesso modo non è adatto per incollaggio.

Non lo attacca quasi nessun acido, base o sale, neanche in concentrazioni molto elevate o con temperature superiore a 60° C. Si distingue per resistenza alle temperature d’esercizio, buon drenaggio delle acque reflue grazie alla superficie interna molto liscia, ottima consistenza della forma e buona coibentazione. Assorbe poca acqua (meno del 0,02%) e questo soltanto sullo strato superficiale.

A richiesta, al materiale possiamo aggiungere aditivi per ottenere caratteristiche desiderate – es. aggiungiamo alogeni (bromuri) per ottenere l’autoestinguimento, con la copolimerizzazione e altre oleofine (di solito con etilene) possiamo ottenere una migliore resistenza alle basse temperature.

Esistono differenti tipi di polipropilene, diversi per la loro struttura macro molecolare; per l’uso industriale è importante il polimero isostatico. Con questo produciamo tubi e raccordi, essenziali per condotte di scarico delle acque reflue domestiche e assimilate ed anche acqua piovana.

Richiesta informazioni

Non hai trovato quello che cerchi?

Per domande, consigli o suggerimenti clicca su Richieste generali. Risponderemo appena possibile.

Richieste generali